Nello svezzamento, ritardare l’introduzione di alimenti sensibilizzanti, favorisce l’insorgenza di allergia alimentare

Sono molto contento che a livello internazionale, dall’ormai lontano 2004, si accumulino sempre più elementi (con studi randomizzati, in doppio cieco e prospettici) a riprova di quanto, sin dal 1993/97, avevo intuito e poi pubblicato nel mio libro “Allattamento, Svezzamento e nutrizione del bambino” (2005). Nel testo dicevo: ”” Ho la netta sensazione (ma le mie ricerche bibliografiche non l’hanno ancora … Continua a leggere

L’ESCLUSIONE DEL GLUTINE DALLA DIETA, SENZA RAGIONI MEDICHE, FA MALE

Tra persone che conosco ma anche nella popolazione in generale è invalsa l’abitudine di “dichiararsi” intolleranti al glutine e quindi di sospendere questo elemento (giudicato “pesante”, “gonfiante” e quant’altro) pur in assenza di reali giustificazioni. Ho intenzione con questo scritto di mettere in guardia chi adotta questa scelta. Per i celiaci veri sospendere il glutine è essenziale ma per chi … Continua a leggere

Fino a che punto il timore di sanzioni influisce sulla libertà di pensiero del medico e sul rispetto della volontà del paziente?

Non ritengo sia una domanda oziosa o priva di risvolti pratici, oltre che bioetici. Me la pongo da tempo e sulla scorta di questo persistente dilemma il mio impegno sul fronte della verifica delle mie conoscenze e degli atti che compio, sia professionalmente che umanamente, è sempre costante. Non mi sottraggo alla verifica continua delle mie competenze per il bene … Continua a leggere