L’importanza del Biologo Nutrizionista nella prevenzione e nel mantenimento della salute

  La “consapevole” leggerezza dell’essere e …del MANGIARE https://www.facebook.com/alessandrotasca.nutrizionista/ Signori: siamo circondati, inutile negarlo. La confusione, in tema di alimentazione, è grande sotto il cielo. La leva su cui si esercita pressione (solo per ottenere facili e grassi guadagni) da parte dei media e delle industrie di prodotti alimentari (integratori, pastoni e chi più ne ha…) è il “facile e … Continua a leggere

LA DIETA E IL CONTROLLO ALIMENTARE DURANTE LA GRAVIDANZA E L’ALLATTAMENTO: FATTORI DI BENESSERE PER LA DONNA ED IL BAMBINO

In gravidanza avere una corretta alimentazione ed una vita sana garantiscono al feto una prospettiva nutrizionale che durerà tutta la vita: una specie di imprinting che tende a modellare i processi metabolici già in utero e che si consolida entro i primi due anni (qualcuno dice anche tre) di vita con una alimentazione studiata e su misura, iniziando dall’allattamento al seno per proseguire con uno svezzamento adeguato sia come tempi che come qualità. Continua a leggere

Nello svezzamento, ritardare l’introduzione di alimenti sensibilizzanti, favorisce l’insorgenza di allergia alimentare

Sono molto contento che a livello internazionale, dall’ormai lontano 2004, si accumulino sempre più elementi (con studi randomizzati, in doppio cieco e prospettici) a riprova di quanto, sin dal 1993/97, avevo intuito e poi pubblicato nel mio libro “Allattamento, Svezzamento e nutrizione del bambino” (2005). Nel testo dicevo: ”” Ho la netta sensazione (ma le mie ricerche bibliografiche non l’hanno ancora … Continua a leggere

INSEGNAMO AI BAMBINI A BERE…. SIN DA NEONATI

8/4/2017 . Premetto che io sono in prima fila nel sostegno dell’allattamento al seno esclusivo anche in qualità di referente per il mio Ospedale presso la Regione Lazio (per la cronaca, con nostra soddisfazione siamo terzi nel Lazio come percentuale di successi dell’allattamento); premetto che sono assolutamente contro l’uso di latti artificiali a meno di casi particolarissimi; premetto che sono … Continua a leggere

MANTENERSI IN SALUTE NON E’ UN FATTO PERSONALE MA E’ UNA RESPONSABILITA’ NEI CONFRONTI DELLA COLLETTIVITA’.

  Dr. Stefano Tasca    15/3/2017 Sarà il caso di iniziare a pensarci? E sarà il caso di iniziare fin dall’asilo e dalle scuole elementari ad insegnare una adeguata igiene di vita ai bambini e ai loro genitori? E’ ancora giusto dire:”Che mi importa: si vive una volta sola” di fronte a fumo, alcool, diete inadeguate e sbilanciate? Di fronte … Continua a leggere

Quando una linea guida sullo svezzamento non funziona (o è dannosa) non sarebbe meglio cambiarla?

Stefano Tasca 10/9/2016 A luglio u.s. è comparsa, sul sito della Società Italiana di Pediatria, la recensione ad un articolo a firma Perkin MR . Si tratta di uno studio randomizzato riguardante l’effetto preventivo sulle allergie alimentari in età infantile mediante introduzione precoce di alimenti potenzialmente sensibilizzanti ( http://www.nejm.org/doi/full/10.1056/NEJMoa1514210 ). Tale recensione, riportando i dati del lavoro, è stata anche commentata: … Continua a leggere

Anche gli allattati esclusivamente al seno sono, se sovrappeso, a rischio per obesità futura

Stefano Tasca 8/9/2016 Questa riflessione mi è scaturita dalla lettura attenta di uno studio effettuato da E.M. Van der Willik ed i suoi collaboratori nell’ Amsterdam Born Child and their Development: un corposo studio di coorte effettuato ad Amsterdam nel 2015. Il titolo dell’articolo, pubblicato su Archives of Disease in Childhood, è: “Exclusively breastfed overweight infants are at the same … Continua a leggere

Dermatite atopica in corso di allattamento al seno esclusivo: dimostrazione che non è una patologia legata all’alimentazione e che con opportuna terapia è possibile debellarla

18/1/2016 Brutta da vedere, fastidiosa da subire, apparentemente difficile da debellare: queste sono le connotazioni della dermatite atopica. Ogni genitore il cui figlio ne sia affetto deve fare i conti con dubbi terapeutici e soprattutto con decorsi lunghi, travagliati e spessissimo non felici. Moltissimi sono i prodotti in commercio che vengono pubblicizzati come risolutivi: la realtà è che i risultati … Continua a leggere

Sarà mai possibile eliminare del tutto l’uso del latte artificiale?

24 Settembre 2015 La risposta è un netto “no”, almeno per come le cose stanno allo stato attuale. Certo sarebbe l’optimum se si potesse contare su tassi di allattamento al seno del 100% come auspicano le associazioni pro-seno tipo LLL o MAMI o OMS e UNICEF. A fronte di eventuali carenze (ipogalattie, agalattie o necessità di aggiunte) c’è chi ottimisticamente … Continua a leggere

Per un efficace e duraturo allattamento al seno occorrono razionalità e motivazione ma…..

Abbiamo i mezzi per controbilanciare quella quota (irrinunciabile) di soggetti che non vengono benedetti da una montata in tempi canonici (e che in altri tempi sarebbero probabilmente stati malissimo per non dire che sarebbero deceduti): usiamoli. Non possiamo, in nome di una naturalità che è tutta da vedere e da verificare, ridurci ad intervenire quando il bambino sta già male. Stare male NON E’ NATURALE. La montata viene comunque se alla donna si da il tempo di averla, se non si carica l’atto di allattare di significati mistici ed esoterici, se la si smette di dire che i bambini allattati al seno sono più belli ed intelligenti di quelli allattati con l’artificiale (cosa ASSOLUTAMENTE NON VERA) col risultato che la donna si sente ancora più gravata di responsabilità e di ansia, se la si finisce di dire (o di sottointendere) che la donna che non vuole o non può allattare condanna suo figlio a malattie e danni futuri, se finalmente si restituisce logica ad un atto tanto naturale quanto il respirare. Continua a leggere

Svezzamento a 4 mesi e…. “Vox clamantis in deserto: preparate la pappa ai bambini una buona volta!!!”

17/6/2015 Di cosa parlo? Naturalmente dello svezzamento. E perché ho citato la Bibbia dicendo: “Voce di colui che grida nel deserto”? Semplicemente perché, totalmente solo (e inascoltato se non dai genitori che si rivolgono a me per la cura dei loro figli) e spesso aspramente criticato, dal lontano 1997 (18 anni fa) insisto nel dire che svezzare è necessario intorno al 4° … Continua a leggere

Vogliamo parlare di calo fisiologico alla nascita, dei suoi pericoli e dei sistemi per prevenirli?

27/5/2015 Il giorno 5/5/2015, sul portale allattamento della Società Italiana di Pediatria, il Dr. Renato Lucchini, ricercatore alla Sapienza ed in forza alla TIN del Policlinico Umberto I, ha pubblicato la recensione ad un articolo riguardante i grafici di valutazione del calo ponderale alla nascita. Ricordo che storicamente, per quanto attiene a questo argomento, si ritiene prudente considerare ancora normale … Continua a leggere

Quanto influisce l’uso di ciucci e tettarelle sulla durata dell’allattamento al seno?

Spostando l’attenzione sul ciuccio si delega il problema esclusivamente al mezzo e si trascura la responsabilità collettiva (medici, ostetriche, persone vicine alla madre, ambiente sociale, protezione sociale, sostegno psicologico, ecc.) che è invece la vera ed unica causa di allattamenti mal condotti e di durata breve. A mio parere sostenere e proteggere la donna sono i fattori cruciali per lunghi e soddisfacenti allattamenti al seno. Continua a leggere

Cortocircuiti e paradossi nella “soluzione” del problema obesità: fino a che punto c’è reale volontà di risolvere?

   Stefano Tasca L’obesità, sorella “cattiva” del sovrappeso, è un bel punto di domanda. Comporta altissimi costi sociali in termini di malattie acute/croniche da essa dipendenti e qui in Italia sta iniziando a divenire un problema. Tra i 6 e i 17 anni il 25% circa dei ragazzi è in eccesso ponderale ma quel che mette pensiero è che se … Continua a leggere

Latte artificiale (ma solo se indispensabile) nei primi 2-3 mesi di vita: è importante non commettere errori

Giugno 2014. Il latte artificiale andrebbe definito come segue: SURROGATO di derivazione vaccina o vegetale, più o meno modificato e processato, che sostituisce o integra il latte materno in situazioni di effettiva ed inderogabile necessità. In pratica il latte artificiale (in polvere o liquido) andrebbe paragonato ad un prodotto farmacologico e come tale adoperato: DOSI corrette, QUANTITA’ misurata in base … Continua a leggere

Riflessioni sull’allattamento (al seno)

Il 20 Maggio 2014 il Prof. Renato Lucchini ha scritto un significativo editoriale, dal titolo “Riflessioni sull’allattamento”, nel quale esprimeva alcune perplessità riguardo all’imprecisione nella raccolta dati sui tassi di allattamento al seno in Italia ed al fatto che nonostante gli sforzi che si compiono per promuovere la metodica non si ottengano risultati apprezzabili. L’articolo originale è al seguente link: … Continua a leggere

Allattamento materno e prevenzione delle manifestazioni allergiche

Il 12/5/2014 la Prof. Staiano ha scritto su questo argomento un interessante editoriale sul portale allattamento della Società Italiana di Pediatria.  Ne riporto alcuni stralci significativi. L’articolo originale è al seguente link: http://allattamento.sip.it/editoriali/allattamento-materno-e-prevenzione-delle-manifestazioni-allergiche/ In merito alla dermatite atopica si conclude che una seppur minima prevenzione avviene in circa 1/3 dei casi, in bambini  figli di genitori con storia di atopia … Continua a leggere

A quale mese di solito inizi lo svezzamento in un lattante sano a termine?

        Questa era la domanda di un sondaggio condotto sul portale allattamento della società italiana di pediatria. Come si vede il 79% dei colleghi inizia tra il 5° e il 6° mese, un 13% oltre il 7° mentre solo il 7% al 4°. Non ci siamo proprio perchè queste percentuali attestano, da parte dei colleghi, non un … Continua a leggere

Sembra un paradosso ma a volte il latte artificiale aiuta la montata

Aprile 2014. Lo scorso Febbraio il Prof. Arturo Giustardi (Neonatologo, Ospedale di Merano, International Board Certified Lactation Consultant dal 2003 al 2013 e Presidente Associazione Italiana per la Care in Perinatologia (AICIP) ha pubblicato sul portale allattamento al seno della Società Italiana di Pediatria una nota ad un articolo comparso su Pediatrics che vale la pena di conoscere. Premetto che … Continua a leggere

Sempre sulla diatriba latte vaccino/latte di proseguimento

Marzo 2014. Compare, sul sito www.sicurezzaalimentare.it , una recentissima nota su questo argomento. Riporto volutamente questa fonte (e non quelle da Medline) in modo che sia accessibile anche ai non addetti ai lavori essendo scritta in “plain Italian” e non in “medichese”. La segnalo soprattutto perché rimanda a links sulla normativa internazionale in tema di latti di proseguimento e cita … Continua a leggere

Qualche ulteriore nota sul latte vaccino prima dell’anno di età

Marzo 2014. La diatriba “latte vaccino si/latte vaccino no” è tuttora viva. L’alternativa che si pone è con il latte “di proseguimento” in polvere o liquido da usarsi dai 4 mesi in poi. La condanna del latte vaccino viene pronunciata sulla base di alcuni parametri non del tutto privi di fondamento. Non è una valida fonte di ferro, contiene il … Continua a leggere

Latte vaccino: quando e come inserirlo nella dieta dei bambini?

Marzo 2014. Sono stato invitato ad un confronto giornalistico da Michela Dell’Amico, di Wired, sull’argomento latte vaccino e svezzamento. Il mio interlocutore è stato il Prof. Andrea Vania, della “Sapienza”, past-president del gruppo europeo di studio sull’obesità infantile. L’argomento non è di marginale importanza, anzi riveste un significato, oltre che nutrizionale in senso stretto, anche sociale ed economico, dati i … Continua a leggere

Allattamento al seno: non trasformiamolo in una gara

Dicembre 2013. La premessa, sull’allattamento al seno, è sempre la stessa ed è irrinunciabile: per il neonato non c’è cosa migliore del latte materno sia dal punto di vista strettamente nutrizionale sia da quello affettivo. Lo sottolineo perché quanto sto per dire potrebbe essere male interpretato da quante/i, strenuamente e talora “talebanamente” (diciamolo con coraggio e senso della realtà), potrebbero … Continua a leggere

Cucinare per il proprio bambino è un atto di amore…come e più che allattare al seno

Ottobre 2013. Da sempre insisto che i prodotti alimentari industriali per l’infanzia non sono migliori e più adeguati per una buona crescita dei nostri figli, rispetto ai prodotti freschi cucinati in casa. Non lo faccio per partito preso ma semplicemente perchè valuto (basandomi sulla loro composizione e confrontandola coi fabbisogni nelle varie fasi della crescita) la loro compatibilità con un … Continua a leggere

Bambini adottati fuori dall’Italia: come farli mangiare?

Asia, Africa, Sud America, Est europeo: popolazioni selezionate da millenni di vita in fasce climatiche differenti da quella Italiana, con prodotti alimentari diversi ed abitudini certamente non identiche. Questo elemento (la diversità metabolica) non va trascurato: alimentarsi in modo non allineato alle capacità digestive espone allo sviluppo di patologie in età adulta (diabete, ipertensione, ipercolesterolemia, ecc.). Continua a leggere

Acqua ai neonati? A volte è fondamentale

Il terrore che dare acqua ai neonati possa interferire con l’attacco al seno e che l’abitudine alla tettarella possa creare disaffezione al capezzolo è ingiustificato. Il bambino sa distinguere benissimo COSA sta assumendo  e DA COSA. La confusione si genera nel momento in cui dal biberon viene somministrato latte. E’ importante accorgersi SE c’è bisogno di reidratare i neonati dato che il … Continua a leggere